To sleep or not to sleep

Standard

To sleep or not to sleep…

essere o non essere

D’accordo, era to be or not to be, ma per “essere” bisogna prima di tutto soddisfare i bisogni primari dell’essere umano, tra cui mangiare e dormire.

Il riposo pomeridiano per una mamma che allatta è spesso fondamentale per mantenere condizioni fisiche sufficienti alla produzione del prezioso nutrimento.
Penso al riposo pomeridiano perché è generalmente il più lungo lasso di tempo in cui si può sperare di liberarsi dalle urgenze del bambino, insomma, generalmente dopo pranzo il bimbo dorme a lungo.

Sperare… generalmente… a lungo…

Tipo l’altro giorno? Si addormenta nel suo letto… Quatta quatta vado in camera mia a tentare di fare lo stesso… Dopo 20 minuti si sveglia, lo porto con me, lo riaddormento, dopo un po’ squilla il telefono (è lì accanto a noi perché aspetto la chiamata del gommista, il giorno prima in ritardo ad un appuntamento cui portare anche il pupo, pioggia battente, ho scoperto la gomma a terra).
Niente, è uno che ha sbagliato numero, lo riaddormento (il pupo), rinuncio a dormire…

Ma se rinuncio a dormire generalmente lui dorme beato a lungo…

Che faccio, riprovo a dormire?  No, perché poi lo so che si risveglia… E se provassi a dormire ma facendo finta che non lo faccio? Se facessi come quella che in quel film di serie B degli anni ottanta si disegnava dei finti occhi aperti sulle palpebre?

Nel frattempo, nel dubbio, mi sono mangiata 4 scacchi di cioccolata fondente (bisogni primari dell’uomo… mangiare… dormire…)

Annunci

»

  1. Scacchi di cioccolata. . . se nell’immediato rispondono al bisogno primario di una mamma che allatta . . . nuociono gravemente al suo giro vita e al suo umore negli anni a venire (consigli di una che ci è passata! 😉

    Un paio di volte, nei primi 15 giorni di vita in cui la FigliaPiccola fu, stranamente, FigliaUnica mi misi ad allattare nel lettone, ci addormentammo tutte e due e ci risvegliammo dopo le canoniche 3 ore . . . mai più successo! 😀

    Ciao, Fior (che da oggi ti ha linkato, per non perderti di vista!)

  2. Parole troppo veritiere.. La nana si e’ addormentata e per ben due volte svegliata, io intanto cercavo di capire cosa fare nella mirabolante confusione di casa.. Riaddormentata due volte.. Adesso mi son messa qui accanto a lei ronfa come una piccola locomotiva.. Che fare… Aaaah dilemmi di sonno e veglie 😉

    • sì, dilemmi irrisolvibili…
      E quei misteri per cui a volte dorme tutta la notte e a volte si sveglia tre volte e tu cerchi di capire cos’hai azzeccato in un caso e cos’hai sbagliato nell’altro?!?
      Pur arrovellandosi seguendo cabale arzigogolate… la risposta non si trova! E nel frattempo diventano grandi, non si svegliano di notte ma non vogliono svegliarsi la mattina e dopo un po’ non è più affar tuo se si svegliano o no perchè sono emigrati in Australia seguendo la nuova fidanzata giapponese… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...