Archivio mensile:maggio 2013

Buon appetito – valutazioni di opportunità

Standard

… In realtà quello che il buongustaio stava assaporando (per chi si fosse perso una puntata, si trattava di questa merenda) credo non forse esattamente una libellula.
Le ali erano uguali, ma (da quello che sono riuscita a tirare fuori) il corpo e le zampe erano più esili, probabilmente era uno zanzarone, di quelli grossi che non ho mai capito se pungano, probabilmente no.

Ho interpellato Tata Lucifera, per conoscere la sua opinione al riguardo, e lei mi ha risposto così:

“Cara mia, i tipulidi, volgarmente detti zanzaroni, non pungono.
Ma se, con un po’ di pazienza, insegnerai al bimbo a catturare le zanzare tigre, allora sì che ne riceverai un effettivo vantaggio e sarai anche a posto con i provvedimenti comunali sulla disinfestazione delle aree verdi!”

zanzara tigre

Annunci

Abracadabra

Standard

Ne sono certa, è proprio intenzionale.

Mio figlio ha compiuto un passo fondamentale della propria esistenza, credo si possa definire la prima vera e propria presa di coscienza.
Forse è stato aiutato dal sentire la sorella, in questo i secondogeniti sono senz’altro facilitati…

Ha capito che esiste una parola “magica” che permette di soddisfare i propri bisogni, qualcosa che si deve dire, al posto del pianto, per esprimere un malessere, per effettuare una richiesta.

L’ha detto, ormai lo dice in continuazione, quasi un mantra…

Ma-mma-mma-mma-mma-mma-mma-mma.

😉

genio della lampada

Fragole

Standard

Oggi, finalmente, le poche fragole dei miei vasi sono diventate rosse! 🙂

Il fatto, poi, che l’abbiano fatto proprio oggi che sono arrivati i dieci chili di fragole che ho ordinato per fare la marmellata…
no, no, non mi turba… non c’è problema… va bene così…

😯

fragola

Punti di… vista

Standard

Giretto nella città natale.

Entro in pasticceria e incontro una mia coetanea, che non vedo dai tempi del liceo.

Come sei bella!” mi fa.
“Grazie! Ma sei tu che sei in gran forma!”

Poi… di nascosto… come una ladra… cerco la mia immagine nello specchio dietro al bancone.
I risvegli notturni hanno lasciato evidenti segni sotto gli occhi.


Poveretta…. deve esserle calata la vista!
vista offuscata

All inclusive

Standard

Sono stata nello spaccio aziendale di un noto marchio di biancheria.
L’intimo costava veramente poco, specialmente quello da uomo.
Poi… roba da matti… tutto incluso
Le mutande le vendevano… col fallo. 😉

Addio

Standard

Lei ha tre anni e mezzo, quasi quattro.

“Gualda mamma…”
Con aria triste, mi mostra la foderina luccicante della sua molletta per i capelli, uscita dalla sede e parzialmente strappata.
“Tesoro, si è rotta un pochino, ma se vuoi la mamma te la ripara”

Dopo un po’ torna.
“Digli addio…”
“Come?”
Apre la manina e mi mostra la stessa decorazione, stavolta strappata in quattro o cinque pezzettini (evidentemente quella molletta, ereditata, non la faceva impazzire).
“Ah, l’hai rotta tutta. Allora buttala via”
“Sì… digli addio!”
“Addio…”

La butta.

Poi mi guarda con l’espressione più seria, adulta e preoccupata che riesce a fare…
“… com’è potuto succedele…?!
oscar