Ricongiungimenti… familiari

Standard

Ore 17.15, autostrada, di ritorno dal pranzo per i 50 anni di matrimonio dei suoceri.

Le capesante (che forse tanto sante non sono) litigano nel mio stomaco con le lumachine di mare, i gamberi si prendono a male parole col baccalà.

Il pupo aveva la febbre e ha voluto essere preso in braccio dalla mamma circa novantasette volte, la pupa è stata abbastanza brava ma un po’ di attenzione l’ha voluta anche lei eccheccavolo.

Per domani è stata prenotata la baby sitter numero tre, che ormai può essere a pieno titolo riqualificata baby sitter numero uno, che poi non è una baby sitter, è una dada, in quanto: ha una certa età, quando il bimbo dorme lava i piatti e ti stende i panni come farebbe la tua mamma e soprattutto ti fa un elenco super dettagliato di cosa il bimbo ha mangiato-quando-quanto aveva di febbre e a che ora-a che ora ha preso la medicina. Il tutto anche via sms (che rimane). Mito.
Dunque, dicevo, la dada è allertata, ma sta fino all’ora di pranzo, per il resto c’è da tirare a sorte tra la sottoscritta e papà.

Per cena credo che non andrò oltre ai germogli di crescione e troverò una maniera di ingurgitare una dose elefantiaca di zenzero, che fa digerire, tiene lontano il raffreddore e fa venire gli occhi azzurri (se non sbaglio).

Sogno il momento in cui mi ricongiungerò con il mio materasso.

nozze d'oro

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...