Ultimo giorno, primo giorno

Standard

Finite le ferie del papà, sono sola a casa coi bimbi.

La giornata inizia bene, il pupo si sveglia alle otto e tre quarti, lei dorme ancora.
Wow che figata, partiamo col piede giusto!

In tutta la mattina non dovrò fare altro che preparare la pasta al forno per la cena di stasera con gli amici, sarà una passeggiata!

Dopo aver fatto una bella colazione a base di latte e panettone, con un colpo di tosse il bimbo la vomita tutta su fasciatoio, sacconanna, felpa, body e tappetino del bagno.
Lavatrice, in fondo era da fare.

Poi, di nuovo in cucina coi vestiti puliti, spreme la tettarella del biberon sul tavolo, creando un laghetto che si riversa su maglia, pantaloni e pantofole.

Sceso di nuovo dal seggiolone decapita la giraffa di gesso costruita dalla sorella, sale con entrambi i piedi sulla scatola dei pistacchi, poi va in bagno, srotola la carta igienica, dà un’occhiata allo scopettino del water, tenta di tirare su il tappo del bidet (ma lì sono stata più veloce di lui, tiè).

Poi tira giù due volte le teglie per la pasta al forno, agguanta le forbici da cucina e se le punta all’orecchio, poi sparge pezzi di panettone in giro per cucina e sala.

Litiga tre volte con la sorella (con pianto) per l’utilizzo di un omino lego, per l’accesso ad una stanza (da lei negatogli), per l’utilizzo di un pupazzetto con la molla.

Poiché la porta della mia camera è chiusa, non riesce ad andare a mettere i miei tappi per le orecchie dentro il bicchiere né a tirare il filo della radiosveglia, povera stella.

A volte mi chiedo “Ma perché non lo metti nel box?”
Perché lui vuole esplorare e nel box piange.
Ma allora è meglio la mamma estenuata?

Boh, non lo so.

di questo, avrei bisogno... mi basterebbe un giorno...

Di questo, avrei bisogno… mi basterebbe un giorno…

Annunci

»

  1. Buon Anno, intanto crescono . . . verrà il giorno che, come adesso, ti verrà a scocciare per sapere quando siamo pronti per andare dalla morosa . . . o, come mia cognata, ti trovi sola a festeggiare con tuo marito, i figli sono tutti a spasso . . . goditeli! 🙂

    Ciao, Fior

  2. Ancora non so niente di te, non ho ancora letto la tua presentazione né nient’altro oltre a questo post e già mi ritrovo. Mi ritrovo nel titolo del tuo blog e nel tuo motto, se hai letto la mia presentazione sai che la pensiamo uguale, abbiamo lo stesso atteggiamento verso la vita. E rido del tuo piccolo, che sembra tremendo come la mia Dazzilla. Adesso piano piano andrò a conoscerti e a cercare conferma di queste mie prime impressioni 😀

  3. Arrivata a metà post, ho letto solo le parole in grassetto prima di completare la lettura, e ho pensato che non poteva essere successo tutto in un giorno XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...