Mater certa est

Standard

Ho chiesto qualche giorno di congedo parentale.

Non è la prima volta che lo faccio, ho le mie credenziali, entro nel sito dell’INPS e faccio da me.

Il sito si ricorda come mi chiamo, dove sono nata, codice fiscale, etc.
Bene.
Si ricorda anche dove lavoravo l’ultima volta che ho fatto domanda e mi chiede se ci lavoro ancora.
Sì.
Poi mi chiede e-mail e numero di telefono… fa finta di non ricordarseli. Vabbè, fa bene, potrei averli cambiati.
Glieli ridò.
Poi mi chiede chi è il padre del bambino…
Aooh!!! E’ la quinta volta che ti chiedo un congedo parentale per mio figlio, secondo te il padre è cambiato?!?
😯
idraulico

Annunci

»

  1. La burocrazia fa miracoli … ho un fratello con un arto più corto, è nato così, con ogni probabilità una focomelia da Talidomide http://it.wikipedia.org/wiki/Talidomide . Deve rinnovare la patente con una frequenza più ravvicinata rispetto alle persone “normali”. Tutte le volte noi contribuenti paghiamo una commissione medica che ripete sempre la stessa domanda. “Ci sono cambiamenti nella sua situazione?” Anche la risposta è sempre la stessa: “Si, mi è ricresciuta la gamba!”. La burocrazia ha i suoi “riti”.

    • se per caso trovi come fare allungare la gamba io le allungherei volentieri tutte e due 😉
      A parte gli scherzi, che pazienza che ci vuole…

      • 🙂
        Glielo dico, magari lo puoi accompagnare alla prossima visita per il rinnovo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...