Riposo

Standard

Sono stanca, tanto stanca.
Non solo il lavoro e la cura dei figli, ma ho anche altre beghe.
Talmente stanca che, nell’agognato momento di riposo notturno, quello che riesco a conquistare è di sognare di rovesciare per sbaglio la scatola di costruzioni del figlio di un’amica in una piazza e dover raccogliere i pezzetti ad uno ad uno.
E poi di accorgermi, poco prima della partenza del mio treno, di aver dimenticato a casa una cosa importante e allora correre a casa… correre… correre… e, no, le cose dimenticate sono tre, devo cercare di tenerle a mente, mi aiuterò ripetendomi le tre iniziali, S.A.S, correre… correre… S.A.S…. S.A.S…. correre… correre… correre… e poi arrivare a casa e la terza cosa da prendere non riuscire proprio a ricordarla. Niente.

stanchezza

Annunci

»

  1. Povera te . . . io, di solito cerco la roba da buttare in uno zaino per scappare (terremoto, alluvione, gente che mi vuole arrestare e portare via) e trovo cassetti vuoti e mucchi di panni da piegare . . . Ti capisco. 😉

    Dai, ci va bene, un “ponte” adesso e un’altro tra un mese! 😀

    Ciao, Fior

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...